Seconda sconfitta casalinga per la Fly Sport Inail Molise: troppo forte la Lottomatica

Contro la capolista finisce 26-72 in favore della SS Lazio Roma

| di Redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

«C’è stata un’involuzione negativa del nostro gioco. Effettivamente abbiamo giocato molto male rispetto all’esordio anche se c’è da riconoscere che davanti avevamo la capolista del girone C. In parte si sono visti gli stessi errori della prima partita ai quali abbiamo aggiunto una maggiore incertezza in fase offensiva. Troppi i canestri sbagliati». In sintesi è questo il commento rilasciato dal capitano Giuseppe Maurizio a seguito della seconda partita casalinga della Fly Sport Inail Molise.

«Durante tutta la settimana ci eravamo ripromessi di scendere in campo con una maggiore concentrazione, ma anche questa volta siamo stati annichiliti dal contropiede della Lottomatica che grazie ai vari rimbalzi ottenuti dai loro lunghi in fase difensiva lanciava come saette i loro uomini più veloci. Siamo rimasti senza fiato, tanto è vero che dopo il primo quarto non eravamo riusciti a segnare neanche un canestro a nostro favore, mentre la Lottomatica ha portato a canestro i suoi primi 30 punti grazie proprio all’arma del contropiede. Una situazione di stallo che è durata fino al tie-break lungo. Nel terzo quarto la Lottomatica ha leggermente tirato in barca i suoi remi e noi, nel contempo, siamo riusciti a concretizzare sul campo gli schemi provati in allenamento. In campo c’era uno squilibrio fisico elevato perché la Lottomatica poteva contare su di una coppia di lunghi davvero formidabile che ci ha messo in seria difficoltà. Sicuramente dobbiamo migliorare in tutte le zone del campo, ma dovremmo cercare di concretizzare maggiormente in partita tutto il lavoro svolto in palestra durante gli allenamenti settimanali».

Il 26-72 finale «fotografa in pieno la differenza tecnica e tattica vista in campo, ma nonostante queste prime due battute di arresto siamo fortemente convinti della validità della nostra formazione - ha rimarcato Maurizio - D’altra parte la classifica, ad appena tre giornate di campionato, è abbastanza corta e sono convinto che insieme ai miei compagni di squadra riusciremo quanto priama ad abbandonare l’ultima posizione della graduatoria generale e ad incrementare i primi punti stagionali», ha concluso Giuseppe Maurizio.

Redazione

Contatti

redazione@termolinotizie.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK