Perforazioni petrolifere: il Tar del Lazio accoglie le richieste dei comuni costieri del Gargano

| di a cura della redazione
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Termoli, 02 ottobre 2012 – Sentenza storica quella emessa nella mattinata odierna dal Tar del Lazio, Sezione Seconda Bis, dove l’organo di giustizia ha accolto il ricorso presentato dai comuni di Peschici, Rodi, Vieste, Vico del Gargano e Manfredonia, contro la Petrolceltic Italia s.r.l, per l'annullamento del decreto prot. DVA DEC 2011 - 0000126 del 29 marzo 2011, che valuta positivamente, sotto il profilo della compatibilità ambientale, un programma d’indagini sismiche proposto dalla Petroceltic Italia srl, per l’individuazione e lo sfruttamento di giacimenti petroliferi sottomarini nel mare Adriatico.

Viva soddisfazione è stata espressa dal sindaco Di Brino che più volte si è impegnato in prima persona  contro tale scempio ambientale che andrebbe solo ad intaccare il bene della collettività nell’interesse di pochi.

Dichiarazione del sindaco Basso Antonio Di Brino:

“La sentenza emessa stamane dal Tar del Lazio dimostra come le comunità abbiano un ruolo preponderante e decisivo nei confronti dello sviluppo delle risorse di un territorio. Il Governo deve agire solo e unicamente per il bene della collettività e non nell’interesse di pochi. Quale primo cittadino della città di Termoli sono soddisfatto per il risultato ottenuto dai comuni costieri del Gargano; dopo il successo raccolto a Termoli durante la manifestazione del 7 maggio 2011, auspico che il popolo termolese accolga il nostro invito a partecipare anche alla manifestazione di protesta organizzata per sabato 06 ottobre a Manfredonia. L’Assessorato all’Ambiente della Regione Molise ha garantito la disponibilità di due pullman che gratuitamente accompagneranno i cittadini alla manifestazione. L’unione fa la forza. Solo insieme possiamo fermare questo ignobile scempio, garantendo in modo concreto un maggiore rispetto dell’ambiente che ci circonda, nonché un futuro migliore per le generazioni che verranno”.
 

a cura della redazione

Contatti

redazione@termolinotizie.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK