Culturalmentermoli, presentazione del volume “ Termoli. Storia di una città”

| di Il portavoce del Comune di Termoli Dott.ssa Cristina Tirelli
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Si terrà venerdì 25 maggio, alle ore 18:00, presso la sede termolese dell’Università degli Studi del Molise, Aula Adriatico, sita in via Duca degli Abruzzi, il terzo appuntamento inserito nel protocollo d’intesa istituito tra l’Assessorato alla Cultura del comune e l’Università degli Studi del Molise.


In tale occasione, dopo i saluti introduttivi dell’assessore alla Cultura del comune di Termoli, Michele Cocomazzi, sarà presentato il volume curato dai professori Angelo Pasqualini, Sergio Sorella e Costantino Felice, intitolato: “Termoli. Storia di una città”, di Donzelli Editore, alla quale seguirà la relazione del professor Costantino Felice, docente di Storia Economica presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti e Pescara.


Nel volume gli autori evidenziano come tra le cittadine costiere dell’Adriatico, Termoli emerga storicamente con una propria fisionomia molto marcata. Coerentemente con la morfologia del luogo – un promontorio che da tre lati si erge a picco sul mare – il borgo medievale si è sviluppato come centro fortificato e marinaresco, pienamente partecipe di tutte le grandi contese tra le compagini statuali e le signorie feudali del Mezzogiorno. Ma fin dagli albori dello scorso millennio, grazie sempre alla sua posizione geografica, è stato anche attraversato da flussi mercantili di medio-ampio raggio (e movimenti di idee), tanto in senso orizzontale che verticale, sui quali è potuta crescere un’economia – e anche la comunità nel suo insieme – tutt’altro che stantia. Soprattutto in età moderna a Termoli si afferma una proto borghesia cittadina, specie nel commercio e nelle professioni, dinamica e operosa, le cui intraprese, pur in un quadro di lunghe permanenze, si proiettano ben oltre l’ambito locale. In età contemporanea, Termoli si segnala soprattutto per il suo protagonismo nella «grande trasformazione» che investe il nostro paese nella seconda metà del Novecento. Sfruttando abilmente le opportunità dell’intervento straordinario, specie nella prospettiva industriale, vi si innescano meccanismi virtuosi di sviluppo che ne fanno senz’altro un «localismo» di successo. La plurisecolare parabola di questo centro costiero per molti aspetti costituisce dunque uno spaccato emblematico della storia meridionale. Ma nella ricostruzione che ne forniscono i tre autori essa presenta anche tratti di originalità e differenziazione che inducono – se non proprio a revisionare – quanto meno ad approfondire i consueti schemi interpretativi di cui si alimenta il dibattito storiografico sul Molise e più in generale sul Mezzogiorno.


Al dibattito interverranno il professor Roberto Parisi, docente di Storia dell’Architettura presso  l’Università degli Studi del Molise e la professoressa Ilaria Zilli, docente di Storia Economica presso l’Università degli Studi del Molise.

Il portavoce del Comune di Termoli Dott.ssa Cristina Tirelli

Contatti

redazione@termolinotizie.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK