Campobasso, scoperte due case di appuntamenti

Blitz della polizia, tre persone denunciate per sfruttamento

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Due case di appuntamenti sono state scoperte a Campobasso dalla polizia, che ha denunciato tre cittadini stranieri per i reati di favoreggiamento, sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Gli uomini della sezione antiprostituzione della Squadra mobile, dopo aver tenuto per alcuni giorni sotto controllo due case del centro cittadino, hanno appurato che all’interno alcune donne si prostituivano ricevendo uomini a tutte le ore.

In un caso in particolare, un centro massaggi thailandesi nascondeva, in realtà, la casa di appuntamenti allestita in vecchio stile antecedente alla legge Merlin. “I ‘servizi’ offerti – riferiscono dalla questura - allettavano a tal punto i clienti che questi giungevano anche da fuori provincia”.

In un altro appartamento, oltre a trovare una donna cinese irregolare (poi espulsa dal territorio italiano), ingaggiata per fare sesso con i clienti da un uomo e una donna suoi connazionali che di fatto gestivano la casa, gli agenti hanno identificato e denunciato la maitresse e trovato all’interno circa 5.000 euro in contanti, numerosi preservativi e un foglio con un testo in italiano sul quale erano elencate le varie opzioni sessuali da proporre ai clienti.

Redazione

Contatti

redazione@termolinotizie.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK